In terra secca è nato un fiore
 e da ciscun male è esente,
che il mondo gli cinge con furore
ma solo il fiore rimane attraente.

Di dolore lacrima il mio cuore,
boato che soffoca la mia mente
in questo mondo colmo di orrore.

Vidi laggiù mia stella seducente,
nell’universo osa il suo splendore
che in confronto a lei è niente.

Quando guardo quegli occhi di blu
in quel cielo puro mi ritrovo,
volo volo e non guardo più giù
da quelle braccia non più mi movo.

dDm

Advertisements