Talete e la speculazione 

《Si raccontano vari aneddoti relativi alle conoscenze e occupazioni astronomiche di Talete: «Guardando in cielo per osservare le stelle, egli sarebbe caduto in un fosso, e la gente lo avrebbe canzonato, meravigliandosi come mai potesse conoscere le cose del cielo chi non vedeva neppure ciò che aveva davanti ai piedi». La gente ride di queste cose, e ha il vantaggio che i filosofi non possono ribatter nulla; ma non capisce che i filosofi ridono di essa, che certamente non può cadere in un fosso, giacché vi si trova in perpetuo, incapace com’è di guardare verso l’alto.》

(Hegel, Lezioni di storia della filosofia, I, 192)

Il presocratico Talete, considerato il primo filosofo era un gran matematico ed astronomo. Lo ricordiamo tutti per il Teorema delle rette parallele e altre sensazionali lavori. Oltre a ciò aveva anche buon senso per gli affari. Tant’è che con le sue profonde conoscenze meteorologiche aveva previsto una stagione molto prosperosa per i raccolti di olive. Prese tutti i frantoi degli ulivi molti mesi in anticipo e li riaffittó a prezzi maggiorati al momento del raccolto. Per questo è considerato l’inventore dei “Futures” utilizzati per speculare in borsa oggi e studiati in economia, cosa al quanto triste.

TALETE lasciò scritto dopo: «È facile per un filosofo diventare ricco se lo desidera, ma non è questo lo scopo della filosofia».

Ciò fa capire che la ricerca della conoscenza in filosofia, dev’essere rivolta soprattutto ad un sapere tecnico e pratico trascendendo più di una disciplina. Ma è una ricerca libera che mette in discussione fino ad intravedere la verità dietro a ciò che ci sta più a cuore, disinteressata da vantaggi personali.

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s